Studi su singoli paesi - Italia

  
indice  

TESTI

(vai all'indice)    

BIBLIOGRAFIA

(vai all'indice)
  • Alberto Caracciolo, L'Inchiesta Agraria Jacini, Torino, Einaudi, 1958.
  • Filippo Casini, Una statistica per la città: l’opera di Ugo Giusti (1873-1953), Firenze, Edizioni Polistampa, 2002.
  • Francesco Cassata, Il fascismo razionale: Corrado Gini fra scienza e politica, Roma, Carocci, 2006. Recensione
  • Bernardo Colombo, La storia della nascita della Facoltà di scienze statistiche di Padova nella documentazione ufficiale, Padova, Facoltà di Scienze Statistiche, 2002.Comitato per lo Studio della Demografia Storica, Le fonti della demografia storica in Italia. Atti del seminario di demografia storica, 1971-72, Roma, Comitato Italiano per lo Studio della Popolazione, 1974.
  • Carlo Corsini (a cura di), Da osservazione sperimentale a spiegazione razionale. Per una storia della statistica in Italia, Pisa, Pacini, 1989.
  • S. Patriarca, L’impresa statistica nell’Italia ottocentesca (17-31); E. Lombardo, Il primo trattato italiano di Statistica di Luca di Samuele Cagnazzi ed i suoi interessi demografici (33-48); M.G. Ottaviani, La statistica nell’ordinamento didattico dell’Università e dell’istruzione superiore ed il suo insegnamento dalle origini al 1939 (49-66); A. Nobile, Per una storia dell’insegnamento della demografia nelle università italiane dalle origini al 1961 (67-86); S. Damiani, Sulla storia dell’insegnamento della statistica bio-medica-sanitaria (87-92); A. Tatarelli Murer, Una nota sull’insegnamento della Statistica Economica in Italia dalle origini al 1939 (93-110); E. Aureli Cutillo, La Statistica sociale all’interno dell’insegnamento universitario della Statistica in Italia, fino al 1939 (111-128).
  • Maria Letizia D’Autilia, L’amministrazione della statistica nell’Italia fascista. Il caso dell’agricoltura, Roma, Gangemi, 1992.
  • Gianpiero Dalla Zuanna (a cura di), Numeri e potere: statistica e demografia nella cultura italiana fra le due guerre, Napoli, L’ancora del Mediterraneo, 2004.
  • G. Dalla Zuanna, Perché occuparsi della propria storia (5-11); R. Maiocchi, La demografia italiana e il fascismo (15-42); P. De Sandre, Demografia politica e politiche di popolazione nella cultura italiana del ventennio (43-68); U. Trivellato, Al crocevia fra scienza, ideologia e regime: uno sguardo allo sfondo e ad alcuni statistici e demografi eminenti (69-86); E. Sonnino, A proposito di nascite, di politica e di demografi (89-104); interventi di M.L. D’Autilia, C. Ipsen, G. Favero, E. Sori, S. Molina.
  • Giovanni Favero, Le misure del Regno. Direzione di statistica e municipi nell’Italia liberale, Padova, Il Poligrafo, 2001.
  • Roberto Fracassi, Dal censimento dell'Unità ai censimenti del centenario. Un secolo di vita della statistica italiana, Roma, Istat, 1961.
  • Paolo Garonna, Francesca Sofia (a cura di), Statistica storia e nazione: la statistica ufficiale tra passato e futuro. Una prospettiva comparata, Roma, Istat, 1997 («Annali di Statistica», X, 14).
  • Paola Geretto (a cura di), Statistica ufficiale e storia d’Italia: gli “Annali di statistica” dal 1871 al 1997, Roma, Istat, 2000 («Annali di statistica», X, 21). P. Geretto, Premessa (12-17); M.L. D’Autilia, G. Melis, L’amministrazione della statistica ufficiale (19-116); D. Marucco, Luigi Bodio e Marcello Boldrini alla Presidenza dell’Institut international de statistique: due esperienze a confronto (117-134); I. Scardovi, Immagini della statistica nella storia degli ‘Annali’ (135-160); C.A. Corsini, Gli ‘Annali di statistica’ e i primordi della demografia (161-173); M. Geddes da Filicaia, Le statistiche della salute: dalla ‘normalità’ ai servizi (175-199); C. Barberis, La statistica industriale e il rapporto tra Nord e Sud, tra città e campagna (201-223); G. Favero, U. Trivellato, Il lavoro attraverso gli ‘Annali’: dalle preoccupazioni sociali alla misura della partecipazione e dei comportamenti nel mercato del lavoro (225-304); G. Favero, Quadro sinottico dell’evoluzione degli ‘Annali di statistica’ (305-310); C. Gnesutta, Prospettive di sviluppo nazionale e rappresentazione della realtà economica negli ‘Annali di statistica’ 1871-1996 (311-419).
  • Giovanni Maria Giorgi, Il rapporto di concentrazione di Gini, Siena, Libreria Editrice Ticci, 1992.
  • Antonio Golini, Eugenio Sonnino, Nora Federici, A tribute to Giorgio Mortara, 1885-1967: his life and works (in occasione del XX congresso generale dell’IUSSP), Roma, Universita degli Studi di Roma – Dipartimento di Scienze Demografiche, 1985.
  • Michele Guerci, Dora Marucco, Nicolas Randeraad, La statistica ai tempi di Bodio, «Quaderni di ricerca dell’Istat», 1994/3.
  • Carl Ipsen, Dictating Demography. The problem of population in Fascist Italy, Cambridge – New York – Melbourne, Cambridge University Press, 1996. Demografia totalitaria: il problema della popolazione nell’Italia fascista, Bologna, Il Mulino, 1997.
  • Istat, Decennale 1926 IV - 1936 XIV, Roma, Istituto Poligrafico dello Stato, 1936.
  • E. Antonucci, La Direzione della Statistica dal 1861 al 1926. I servizi centrali (38-48); … ; L. Bertani, Luigi Bodio (91-100);
  • Antonello La Vergata, Nonostante Malthus: fecondità, popolazioni e armonia della natura, 1700-1900, Torino, Bollati Boringhieri, 1990.
  • Giuseppe Leti, Italian Statistical Society. A short history, Roma, Sis-Cisu, 1993.
  • Giuseppe Leti, L’Istat e il Consiglio superiore di statistica dal 1926 al 1945, Roma, Istat, 1996 («Annali di statistica», X, 8).
  • Sergio Martuscelli (a cura di), La popolazione del Mezzogiorno nella statistica di Re Murat, Napoli, Guida, 1979.
  • Dora Marucco, L'amministrazione della statistica nell'Italia unita, Roma-Bari, Laterza, 1996.Discusso in G. Favero, Due storie della statistica in Italia, Quaderni storici, 33, 1998/98, pp. 415-427.
  • Simone Misiani, I numeri e la politica: statistica, programmazione e Mezzogiorno nell’impegno di Alessandro Molinari, Bologna, Il Mulino, 2007 (Svimez). Recensione.
  • Alighiero Naddeo (ed.), Italian Contributions to the Methodology of Statistics, Padova, Cleup – Società Italiana di Statistica, 1987.
  • Giuseppe Parenti, L’attività del Consiglio Superiore di Statistica dal 1949 al 1989, Roma, Istat, 1994 («Annali di statistica», X, 3).
  • Silvana Patriarca, Numbers and Nationhood. Writing Statistics in Nineteenth-Century Italy, Cambridge – New York – Melbourne, Cambridge University Press, 1996.Discusso in G. Favero, Due storie della statistica in Italia, Quaderni storici, 33, 1998/98, pp. 415-427.
  • Jean-Guy Prévost, A Total Science : Italian Statistics, 1900-1945, Montréal, McGill-Queen University Press, 2008 (forthcoming).
  • Sandro Rinauro, Storia del sondaggio d’opinione in Italia, 1936-1994: dal lungo rifiuto alla repubblica dei sondaggi, Venezia, Istituto veneto di scienze lettere e arti, 2002.
  • Raffaele Romanelli (a cura di), L’indagine sociale nell’unificazione italiana, «Quaderni Storici», 1980/45.
  • R. Romanelli, La nuova Italia e lamisuraione dei fatti sociali: una premessa (765-778); C. Pazzagli, Statistica ‘investigatrice’ e scienze ‘positive’ nell'Italia dei primi decenni unitari (779-822); L. Gambi, Le ‘statistiche’ di un prefetto del Regno (823-866); P. Macry, La questione scolastica: controllo, conoscenza, consenso, 1860-1872 (867-893); A. Polsi, La “statistica dell’industria manifattrice” del 1862 (894-917); M. Piccialuti Caprioli, Il patrimonio del povero: l’inchiesta sulle Opere Pie del 1861 (918-941); P. Frascani, Medicina e statistica nella formazione del sistema sanitario italiano: l’inchiesta del 1885 (942-965); E. Franzina, Il ‘biometro delle nazioni’: primi rilevamenti sull’emigrazione (966-1004).
  • Livia Linda Rondini (a cura di), La storia della statistica pubblica in Italia, Milano, Franco Angeli, 2003. R. Finzi, Presentazione (7-8); L.L. Rondini, Introduzione (9-10); F. Tassinari, L’Istituto Centrale di Statistica, 1926-1989 (13-25); A. Zuliani, Il Sistema Statistico Nazionale, dal 1989 in poi (26-38); R. Guarini, Le misure dell’attività economica (39-53); G. Leti, Mussolini e la statistica pubblica (54-97); M. Pazzano, L’organizzazione territoriale dell’Istat (98-101).
  • Alfio Signorelli, La statistica pre-unitaria tra "assunto civile" e funzione burocratica, Catania, Bonanno, 1983.
  • Società Italiana di Statistica, Bibliografie con brevi cenni biografici, Bologna, Cappelli, 1959.
  • Francesca Sofia, Una scienza per l'amministrazione. Statistica e pubblici apparati tra età rivoluzionaria e restaurazione, Roma, Carucci, 1988.
  • Francesca Sofia, Verso l'autonomia della scienza statistica: cultura e organizzazione fra Sette e Ottocento, «Quaderni di ricerca dell’Istat», 1994/5.
  • Eugenio Sonnino, La Demografia storica italiana 1940-1980, con integrazione 1981-83. Saggio bibliografico, «Bollettino di demografia storica», 1997/26-27.
  • Marco Soresina, Conoscere per amministrare: Luigi bodio. Statistica, economia e pubblica amministrazione, Milano, Franco Angeli, 2001.
  • Anna Treves, Le nascite e la politica nell’Italia del Novecento, Milano, Edizioni universitarie di Lettere, Economia e Diritto, 2001.
   

EDIZIONI DI FONTI

(vai all'indice)
  • Athos Bollettini, La popolazione di Bologna dal secolo XV all’unificazione italiana, Bologna, Zanichelli, 1961.
  • Karl Julius Beloch, Storia della popolazione d'Italia, a cura di L. Del Panta, E. Sonnino, Firenze, Le Lettere, 1994.
  • Bevölkerungsgeschichte Italiens, Berlin-Leipzig, Walter De Gruyter & Co, 1937-1961, 3 voll.
  • Bruno De Finetti, Probabilità e induzione / Induction and Probability, a cura di P. Monari, D. Cocchi, Bologna, Clueb, 1993 (supplemento a «Statistica», a. LII, 3).
  • Giovanni Favero (a cura di), Lo statistico e l’industriale. Carteggio tra Luigi Bodio e Alessandro Rossi (1869-1897), Roma, Istat, 1999 («Annali di Statistica», X, 19).
  • Paola Geretto (a cura di), Indici degli Annali di statistica: anni 1871-1996, Roma, Istat, 1996 («Annali di statistica», X, 12).
  • Corrado Gini, Statistica e induzione / Induction and Statistics, presentazione di I. Scardovi, Bologna, Clueb, 2001 (supplemento a «Statistica», a. LXI, 1).
  • Corrado Gini, Luigi Galvani, Di una applicazione del metodo rappresentativo all'ultimo censimento italiano della popolazione (1° dicembre 1921), Roma, Istat, 1929 («Annali di statistica», VI, 4).
  • Melchiorre Gioia, Statistica del dipartimento dell’Adda. Riproduzione anastatica del manoscritto di Melchiorre Gioia ed edizione critica, a cura di F. Sofia, Roma, Istat, 2000 («Annali di statistica», X, 22).
  • Melchiorre Gioia, Statistica del dipartimento del Mincio (Milano, Pirotta e Maspero, 1838), a cura di M. Bertolotti, Mantova, Arcari, 2000.
  • Melchiorre Gioia, Statistica del dipartimento del Mella, a cura di T. Maccabelli, E. Morato, Brescia, Grafo, 2007.
  • Melchiorre Gioia, Vincenzo Cuoco, Il dipartimento dell’Agogna: la Valsesia, l’Ossola, il Lago Maggiore, il Lago d’Orta, il Novarese e la Lomellina sotto napoleone, a cura di E. Rizzi, Milano, Fondazione archivio Enrico Monti, 1986.
  • Antonio Golini (a cura di), Bibliografia delle opere demografiche in lingua italiana (1930-1965), Roma, Università di Roma, Istituto di scienze demografiche e attuariali, 1966.
  • Pasquale Jannaccone, Lezioni di statistica economica, a cura di F. Cassata e R. Marchionatti, Torino, Celid, 2007.
  • Roberto Tolaini (a cura di), Contadini toscani negli anni Trenta: le monografie di famiglia dell’INEA (1931-1938), Pisa, Pacini, 2005. Discussione altra versione in «Società e storia», 2007/117, pp. 601-612).